Breadcrumb Navigation

Raccolta rifiuti in mare

One Earth – One Ocean costruisce navi speciali.w

L’Organizzazione One Earth – One Ocean ha un grande obiettivo: liberare le acque del mondo da plastiche, petrolio e prodotti chimici. Oggi sono già in uso due modelli di navi che raccolgono i rifiuti nelle vie di navigazione interna e nei mari: l’inizio della cosiddetta raccolta dei rifiuti marittimi. La «SeeKuh» (nella foto) è una nave per la raccolta dei rifiuti, che operava a Hong Kong all’inizio del 2018. Rimuove fino a due tonnellate di plastica per spedizione. Con un massimo di due nodi la SeeKuh viaggia a passo d’uomo. Questo non è solo efficiente dal punto di vista energetico, ma dà anche agli animali marini più grandi la possibilità di evitare la rete, mentre i piccoli organismi passano attraverso le maglie.

In futuro, le navi saranno alimentate con energie rinnovabili. Sono previsti anche altri tipi di navi: ad esempio la «SeeElefant», una nave portacontainer trasformata che separa, tritura e ricicla i rifiuti plastici direttamente in alto mare. I rifiuti di plastica raccolti dovrebbero fornire nuovamente energia: One Earth – One Ocean intende liquefare le parti di plastica riscaldandole e trasformarle in gasolio da riscaldamento senza zolfo.

Plastica negli oceani

Si stima che entro il 2050 ci sarà più plastica che nuota negli oceani che pesci, se non si fa nulla.

Cosa fa Denner

I rifiuti non sono posto per i mari. Se la quantità di rifiuti diminuisce, meno finirà nelle acque. Denner si concentra quindi sul riciclaggio e sulla riduzione del materiale di imballaggio.