Il profumo della primavera è nell’aria: l’aglio orsino annuncia la fine dell’inverno e dà alla nostra tarte flambée il suo tipico aroma!

Siamo dei fan sfegatati della tarte flambée, perché è velocissima da preparare ed estremamente versatile. C’è solo da aprire il frigorifero e mettere sulla sottile sfoglia tutto ciò che ha un buon sapore o che dovrebbe essere usato. Attraente per il palato è anche il gioco fra dolce e salato. Chi vuole può infatti aggiungere alla tarte flambée delle rondelline di dattero tagliate sottili che formano un meraviglioso contrasto con il sapore pungente dell’aglio orsino.
A proposito: Anche questa tarte flambée con formaggio morbido e uvaè da provare!

Chi vuole raccogliere personalmente l’aglio orsino, lo può trovare sul bordo dei sentieri e nei boschi tra metà marzo e inizio maggio. Quando si raccoglie l’aglio orsino, è importante non confonderlo con il mughetto o il falso zafferano dei prati: oltre a piccole differenze nell’aspetto, le foglie dell’aglio orsino si riconoscono dal tipico odore penetrante di aglio. Se non si è sicuri di avere in mano la pianta giusta, strofinate una foglia tra l’indice e il pollice e annusate le dita. Se non c’è un odore percettibile di aglio, è meglio lasciare stare la piantina.

a focaccia è anche un’ottima base per fare dei panini. Tagliatela a metà e farcitela con fantasia.

Ingredienti per 2 tarte flambée

Pasta

  • 200 g di farina semi-bianca
  • ½ cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai d’olio di oliva
  • Circa 1,2-1,4 dl di acqua tiepida

Farcitura

  • 20 g di aglio orsino, tritato finemente
  • 120 g di crème fraîche
  • 60 g di feta, sbriciolata
  • ⅓ di cucchiaino di sale (o più, a piacere)
  • Pepe nero macinato fresco
  • 1 piccola cipolla, finemente tritata
  • Opzionale 3 datteri, a rondelle sottili
  • Aggiungete dell’aglio orsino tritato finemente come decorazione

Preparazione

Pasta

  1. Mescolare la farina e il sale, aggiungere l’olio di oliva e amalgamarlo agli ingredienti secchi.
  2. Aggiungere l’acqua a poco a poco, impastando man mano che si procede. Una volta che l’impasto tiene e si forma un pezzo unico, impastarlo ancora per circa due minuti. È importante che l’impasto rimanga leggermente umido alla fine. Mettere l’impasto in una ciotola, coprirlo con un panno umido e lasciarlo riposare per 30 minuti.

Farcitura

  1. Nel frattempo preparare la crema da spalmarvi sopra: mescolare l’aglio orsino tritato con la crème fraîche, la feta, il sale e il pepe e condire a piacere.
  2. Preriscaldare il forno a 220 gradi attivando la resistenza superiore e inferiore. Dimezzare la pasta e lavorarne le due parti ancora una volta molto brevemente. Poi spianare i due pezzi a formare una sfoglia sottile. Spalmare su entrambi la crema preparata, lasciando un dito di spazio lungo il bordo.
  3. Distribuire gli anelli di cipolla sulla tarte flambée e cuocere per circa 12 a 13 minuti.
  4. Lasciare raffreddare leggermente, ricoprire con i datteri e cospargere con l’aglio orsino fresco.

Tempo di preparazione ca. 1 ora (incluso il tempo di riposo e di cottura)

Vino consigliato

Jean-René Germanier Johannisberg de Chamoson AOC Valais

Rosso scuro con riflessi purpurei. Al naso aromi di bacche mature, prugne, confettura e un po' di vaniglia. Pieno al palato con tannini vellutati e rotondi. Retrogusto dolcemente fruttato.

Visualizzare nello Shop Vini