Breadcrumb Navigation

Blog di Denner

Tutto acqua o cosa? A cosa bisogna prestare attenzione quando si beve e si cucina

Consigli & Idee 21.06.2016

Ogni giorno beviamo e utilizziamo acqua come se fosse una cosa scontata. E pensare che l'acqua, accanto all'ossigeno, è uno degli elementi più importanti per noi esseri viventi. Questo contributo intende fornire alcuni consigli sul corretto utilizzo e consumo dell'acqua nella quotidianità e in cucina.

Per prima cosa un paio di nozioni interessanti riguardo all'acqua:

  • Siamo in media composti da acqua per il 65%, il che equivale a ca. 45 litri, a dipendenza naturalmente dell'età, dell'altezza e del sesso.
  • A seconda della temperatura esterna e di come ci muoviamo, perdiamo tra i 2,5 e i 3 litri di liquidi al giorno che dobbiamo quindi reintegrare nell'arco della giornata. Dovremmo bere ca. 1,5 litri sotto forma di acqua (e con acqua non intendiamo la minima parte di acqua contenuta nella coca cola)
  • Fondamentalmente non si dovrebbe assumere più di mezzo litro di liquido alla volta. Chi ha difficoltà a bere a sufficienza, può utilizzare un'apposita applicazione che ti motiva a bere regolarmente la giusta quantità di acqua, ad es.: Hydro bevi l'acqua
  • Fun fact: Sapevate che nel mondo esistono 120 sommelier dell'acqua? Come i sommelier del vino si occupano del sapore, della consistenza e delle diverse composizioni chimiche della bevanda.

A proposito: L'80% dei mal di testa pomeridiani derivano dal fatto che abbiamo bevuto troppo poco.

L'acqua non è solo una componente di molte cose, ma fornisce al corpo importanti sali minerali. Questi sono essenziali per il buon funzionamento del nostro organismo (cervello, metabolismo, digestione, ecc.).

Personalmente al momento prediligo l'acqua gassata, poiché d'estate la trovo semplicemente più dissetante e rinfrescante. Good to know: Quanto più alto è il quantitativo di sali minerali nell'acqua, maggiore è l'approvvigionamento di minerali al corpo. Se si pratica dello sport, è preferibile assumere acqua minerale fortemente mineralizzata. Al contrario, minore è il contenuto di sali minerali nell'acqua, maggiore è il suo effetto disintossicante e drenante. Se abhiamo un raffreddore o se vogliamo dunque depurare il nostro organismo, dobbiamo assumere molta acqua leggermente mineralizzata che favorisce l'eliminazione delle tossine.

Per molto tempo ho creduto che l'acqua gassata contenesse più sali minerali. Ma non è affatto vero. Il tenore di sali minerali non ha niente a che fare con l'anidride carbonica. Se desideri sapere cosa c'è nell'acqua che bevi, informati online oppure leggi semplicemente quanto riportato sull'etichetta della bottiglia.

L'acqua in cucina

Anche le piante, la frutta e la verdura contengono prevalentemente acqua. Consumando tali alimenti assumiamo la loro acqua e i sali minerali, le vitamine e i fitonutrienti in essa contenuti.

Va tenuto conto del fatto che la cottura in acqua della verdura comporta la distruzione del vitamine e dei fitonutrienti. Le sostanze minerali sono invece resistenti al calore, sia le vitamine che i minerali sono inoltre idrosolubili. La verdura non va quindi lasciata immersa a lungo nell'acqua, ma va lavata brevemente e tagliata a pezzi solo successivamente.

La cottura a vapore (nello steamer) della verdura è quindi più delicata e consente una ridotta dispersione delle sostanze nutrizionali.

Consiglio: Non buttare l'acqua di cottura, ma utilizzarla per la preparazione di salse o zuppe.

DIY: Acqua alla frutta e vitamine

Versare un litro di acqua fredda in una caraffa e aggiungervi a piacimento dei pezzetti di frutta (per es. bacche di bosco, mela, arancia, limone) e verdura (per es. zenzero, cetriolo) e/o delle erbette fresche (per es. basilico, rosmarino).

Grazie alla mia amica Jennifer Winklhofer per il suo aiuto, è nutrizionista a Zurigo e mi ha fornito tante informazioni e preziosi consigli in merito all'argomento.

[Translate to Italian:] Dazu passt