Breadcrumb Navigation

Blog di Denner

Oggi abbiamo in serbo per voi riso al latte con purea di mele, pietanza che rievoca alla mente i ricordi d'infanzia.

Quando da bambini potevate scegliere cosa mangiare per cena, cosa vi attirava maggiormente? Per quanto mi riguarda, in cima all’elenco c’erano:

  • minestrina di letterine (oggi inconcepibile, ma probabilmente erano le letterine e il poter formare delle parole divertenti sul bordo piatto a fare la differenza);
  • involtini di porri e prosciutto gratinati al forno (quelli della mia mamma sono i più buoni al mondo, trovate la sua ricetta qui nel blog tra due settimane);
  • e poi appunto: riso al latte con zucchero e cannella o con purea di mele. Eccovi qui la ricetta di quest’ultima variante che si può gustare, come si faceva una volta, come cena oppure anche come colazione o dessert.

Buon appetito!

Ingredienti (per 4 persone)

Riso al latte

  • 2 tazze di riso a chicco tondo per riso al latte
  • 5 dl di latte
  • 80 g zucchero cristallizzato
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 noce di burro
  • Un po’ di cannella

Purea di mele

  • Circa 1 kg di mele (tagliate a pezzetti)
  • 100 ml d’acqua
  • Succo di un limone
  • 50 g di zucchero di canna
  • 4 cl di Grand Marnier
  • 1 chiodo di garofano
  • 1 stecca di cannella
  • 1 noce di burro

Preparazione

Riso al latte (ca. 25 minuti)

  1. Fondere il burro in una pentola.
  2. Arrostire brevemente il riso e i semi grattati dal baccello di vaniglia.
  3. Aggiungere il latte e il baccello di vaniglia tagliato.
  4. Portare il tutto brevemente a ebollizione, ridurre il fuoco e cuocere molto lentamente per ca. 20 minuti con il coperchio (a metà cottura rimestare brevemente e aggiungere lo zucchero)
  5. Rimuovere il baccello di vaniglia e spolverare il riso al latte con la cannella.

Purea di mele (ca. 30 minuti)

  1. Fondere il burro in una pentola.
  2. Aggiungere le mele e lo zucchero, cuocere per 2 minuti a fuoco medio.
  3. Smorzare con il succo di limone e il Grand Marnier.
  4. Unire il chiodo di garofano, la stecca di cannella e l’acqua.
  5. Portare il tutto brevemente a ebollizione e cuocere a fuoco basso per ca. 20 minuti.
  6. Ridurre le mele in purea con il frullatore ad immersione (togliere prima la stecca di cannella e il chiodo di garofano!

Attenzione: i chiodi di garofano possono sviluppare un sapore molto intenso. Quindi, di tanto in tanto assaggiare la purea di mele e se il sapore del chiodo di garofano risulta troppo forte, toglierlo subito e non aspettare che siano trascorsi 20 minuti.)

Si abbina bene a