Breadcrumb Navigation

Blog di Denner

Questi alimenti fanno passare la depressione invernale!

Consigli & Idee 16.03.2017 42

Brrr – io amo l’inverno, soprattutto quando la neve cade fino in pianura, ma dura troppo a lungo per i miei gusti. Il freddo e il buio perenne con l’andare dei giorni mi rendono malinconica e inizio a desiderare caldo e sole.

Il sentirsi durante i mesi invernali esausti, tristi e depressi è anche definito depressione invernale. Come si può scacciarlo? Fra l’altro anche prestando attenzione all’alimentazione.

Il cervello e lo stomaco comunicano sempre fra loro. Se quindi mangiamo alimenti che influenzano positivamente il nostro metabolismo, possiamo sollevare anche il nostro morale. Non per niente il libro «L’intestino felice» è diventato un best-seller. Stomaco, intestino e tutto quello che ci arriva dentro o ci passa (scusate la descrizione esplicativa) non hanno solo un’enorme influenza sulla nostra salute, ma anche appunto sul nostro benessere psicologico.

Qui vi presento cinque alimenti che ci consentono di scacciare la maledizione della depressione invernale. Let’s go:

Noci, semi di lino e di chia

Sono imbottiti di prezioso acido alfa linolenico (ALA) con proprietà antinfiammatorie: se il livello di ALA nel sangue è basso, s’innalza il marker di un’infiammazione, il che può favorire depressione o scatenarla. Gli «ALA» ci servono anche per la formazione delle endorfine. Noci, semi di chia e di lino mi piacciono, ad esempio, sotto forma di barrette fatte in casa o semplicemente mischiati all’insalata o al muesli.

Melagrana

Un vero e proprio pacchetto energetico ricco di antiossidanti e vitamine che aiuta ad abbassare la pressione arteriosa e a combattere l’irrequietezza e la depressione. Con un po’ d’esercizio s’impara con velocità a staccare i semi rossi dalla buccia, che poi si possono cospargere sull’insalata o gustare come snack, ma anche mescolarli nel muesli. Per fare in fretta: tagliare la melagrana a metà e spremerla come un’arancia. Che bontà!

Uova

Le uova forniscono l’importante vitamina D. Il nostro corpo la può produrre in modo autonomo in presenza di radiazioni UV, ma quando è sempre buio, la sua produzione cala con facilità.

Funghi shiitake

Questi funghi, poveri di calorie, ci danno molta vitamina B12, selenio e magnesio, avendo un effetto calmante e antidepressivo.

Cioccolata

Il cacao contiene elementi che influiscono positivamente sull’umore, come anche l’importante magnesio e grassi salutari. Non per niente il cacao è chiamato in Sudamerica anche «il cibo degli dei». Per approfittare del suo effetto positivo, si dovrebbe mangiare cacao puro o cioccolato con almeno l’80% di cacao.

Provate una volta questa cioccolata calda speziata che non rende solo felici, ma scalda anche corpo e anima:

Scaldate insieme 500 ml di latte di cocco, 3 cucchiai di puro cacao in polvere, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaino di cannella, una presa di sale e una di zenzero. Fatto. Avete 2-3 tazze di felicità assicurata.

Sul piano nutrizionale mi avvalgo della consulenza di Jennifer Winklhofer, nutrizionista.