Breadcrumb Navigation

Blog di Denner

Detox — consigli alimentari

Consigli & Idee 02.02.2016

Febbraio. Alla nostra latitudine non è certo un mese ricco di sole. I pantaloni stanno un po’ stretti, il colorito è scolorito e il sole poco presente ti causa una stanchezza cronica?

Allora è tempo di una bella cura detox per tornare in forma anima e corpo!

Che significa «detoxing» e perché mi fa bene?

Detoxing è una parola inglese e significa semplicemente disintossicare. Non si tratta soltanto, però, di depurare e disintossicare il nostro corpo da tossine, ma anche di nutrirlo con un'alimentazione sana e naturale. Stress, fattori ambientali, alcol, sigarette o sostanze presenti nei cosmetici mettono costantemente il nostro organismo alla prova. Il detoxing ha l'effetto di un power nap.

E per disintossicarsi e depurarsi ci sono infiniti modi. Se si alimenta Sanamente e si eliminano sigarette e alcol almeno due settimane e si seguono i consigli elencati qui di seguito, si ottengono già ottimi risultati. Gli esperti di «detoxing» digiunano anche alcuni giorni e si cibano di sole minestre o succhi (prima di sperimentare questa variante, è bene parlarne magari col proprio medico).

Che cosa mangio se faccio una cura detox?

Alimenti freschi e naturali sono essenziali! È il modo migliore per depurare i nostri organi depurativi come intestino, fegato e reni, ricaricando contemporaneamente il nostro corpo con sostanze nutritive essenziali.

Quali sono gli alimenti importanti per il detoxing?

  • Bere taaaanta acqua! È estremamente importante! Ne hai bisogno di litri per sciacquare via tutte le tossine.

  • Mescolare 2 cucchiai di aloe vera o di succo di betulla in un bicchiere d'acqua fredda e gustarlo come cocktail rinfrescante e depurante. L'acemannano contenuto nell'aloe vera è un alcalinizzante che sostiene la depurazione dell'intestino e ha un’azione deacidificante. I flavonoidi delle foglie della betulla aiutano delicatamente ma in modo efficace reni e vescica.

  • Una variante più "calda" sono i tè di zenzero e ortica! Un pezzetto di zenzero grattugiato o un sacchetto di ortica lasciato in infusione in acqua calda per circa 10 minuti è un toccasana. Lo zenzero contiene vitamina C, potassio, calcio, magnesio e ferro, ma anche oli eterici e sostanze piccanti. La combinazione di questi elementi sostiene il lavoro del nostro metabolismo. L'ortica è ricca di ferro, stimola la produzione di globuli rossi e combatte pertanto la stanchezza.

  • Carciofio e tarassaco sono gli eroi che aiutano il nostro fegato a disintossicarsi. Contengono sostanze amare che stimolano la digestione e l'azione enzimatica e aiutano inoltre a diminuire il colesterolo. Il tarassaco si può gustare in insalata, come succo o tè. I carciofi si cuociono nel brodo e poi se ne mangiano le foglie e il cuore.

  • Gli acidi grassi omega-3 hanno un effetto benefico sul sistema cardiovascolare e stimolano il metabolismo. I buoni omega 3 li trovi nei semi di lino, chia e canapa da mescolare al mattino in un bel müesli.

  • E infine il mio favorito: il cioccolato! Quello fondente, però, (percentuale di cacao di almeno il 70%) o meglio ancora nella sua versione cruda. Perché il cacao naturale è ricco di flavonoidi e sostanze amare che migliorano la circolazione sanguigna. Ottimo è il cacao con peperoncini, cannella, zenzero, miele e latte caldo!